Home / Attualità / Perchè il Lago Poas in Costa Rica uccide al primo sguardo?

Perchè il Lago Poas in Costa Rica uccide al primo sguardo?

Guardando le splendide acque del lago Poas in Costa Rica viene voglia di farci un bagno, ma la zona è interdetta perché gli acidi che sprigionano sono letali.

Vulcano Poas chiuso

Trovarsi a qualche chilometro di distanza dal lago Poas in Costa Rica può essere letale. Il bacino d’acqua è il cratere dell’omonimo vulcano ed è noto per essere il più acido al mondo. Ad aprile 2017 c’è stata una nuova eruzione, se ne contano 40 dal 1828. Dopo questo evento le autorità sono state costrette a chiudere il parco e l’accesso al vulcano Poas a tempo indeterminato e nessuno può avvicinarsi e sostare in un’area che dista dal luogo incriminato circa 2,5 chilometri.

Il vulcano è alto 2.778 metri, in cima si trovano la Laguna Caliente e il Botos. Il cratere ha una profondità di 30 metri e una larghezza di 300 metri. L’alveo invece è ricoperto da zolfo liquido e il ph delle acque è vicino allo zero. Quando i gas acidi evaporano generano piogge acide e una nebbia che danneggia l’ambiente e la salute delle persone con danni agli occhi e ai polmoni.

Come vedere il Lago Poas?

L’attività del vulcano costaricano non accenna a fermarsi, dalla Laguna Caliente fuoriescono getti d’acqua con livelli di acidità altissimi che possono uccidere chiunque si trovi nelle vicinanze. Solo poche piante e animali si sono adattate all’habitat. Per vedere il lago costaricano i turisti devono raggiungere la provincia di Alajuela. Il momento migliore per visitarlo è il mattino, prima delle 10, fa molto freddo a causa dell’altitudine ed è meglio indossare giacca pesante e scarpe da trekking per proteggersi. A circa un’ora e mezza da San Josè, nonostante la sua fama, il Lago Poas resta una delle maggiori attrattive del luogo.

About Andrea Rizzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *