Home / Economia / Direttiva Bolkestein rinviata al 2020, esultano gli ambulanti
Direttiva Bolkestein rinviata al 2020, esultano gli ambulanti

Direttiva Bolkestein rinviata al 2020, esultano gli ambulanti

In Italia la direttiva sul commercio ambulante entrerà in vigore nel 2020, con grande gioia dei commercianti e dei mercatari, mentre il Job Act rimane invariato.

Direttiva Bolkestein rinviata in Italia

Per la piena entrata in vigore in Italia della direttiva Bolkestein sul commercio ambulante bisognerà ancor attendere. Lo prevede un emendamento del PD alla Manovra, approvato nella notte in commissione Bilancio della Camera, secondo il quale per garantire che le procedure per l’assegnazione delle concessioni del commercio su aree pubbliche siano realizzate in un contesto temporale e omogeneo, il termine delle concessioni alla data di entrata in vigore della presente disposizione e con scadenza anteriore al 31 dicembre è prorogato fino a tale data. In pratica, significa che se ne parlerà nel 2020.

Cos’è e cosa prevede la direttiva Bolkestein

Ottime le reazioni tra commercianti ambulanti e mercatari, anche se si dovrà attendere l’esito dalle elezioni politiche del prossimo 4 marzo. La norma era una tra le più delicate all’interno della Legge di Bilancio in corso di approvazione, tanto da suscitare proteste in tutte le piazze italiane. La Commissione Bilancio della Camera ha infine dato via libera alla manovra dopo una no-stop durata tutta la notte per far approdare il testo in Aula stasera alle 21, secondo quanto stabilito dalla conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Molto probabile che la fiducia sia apposta dal governo giovedì mattina. La direttiva Bolkestein 2006/123/CE prende il nome dall’ex commissario europeo per la Concorrenza, l’olandese Frits Bolkestein, e impone la liberalizzazione dei servizi nel mercato interno dell’Unione. Gli Stati membri dovranno rimettere a bando le concessioni rilasciate negli anni dagli enti locali, dando la possibilità di aprire un’attività commerciale su area pubblica a tutti i cittadini europei, senza limite di nazionalità, in un qualunque Paese dell’area Ue. L’abbattimento dei confini poi permetterà a un ambulante spagnolo, tedesco, francese di trasferirsi in Italia e avere gli stessi diritti di un venditore italiano.

Jobs Act invariato

Quanto ai contenuti del testo in esame, da quello che si apprende, oltre al tema del recepimento della Bolkestein, non ci saranno ritocchi per il Jobs Act, mentre il bonus bebè viene rifinanziato per i soli nati nel 2018, ma sale a 4mila Euro la soglia di reddito entro la quale i figli lavoratori rimangono fiscalmente a carico dei genitori. La Web Tax, l’imposta sulle transazioni digitali, passa dal 6% al 3% e non viene allargata al commercio, anche se l’entrata in vigore rimane fissata per Gennaio 2019.

About Ilaria Ambrogi