Home / Economia / Legge di Bilancio 2018: nuova rottamazione cartelle Equitalia
Proroga rottamazione cartelle Equitalia con la Legge di bilancio 2018

Legge di Bilancio 2018: nuova rottamazione cartelle Equitalia

Con la proroga della definizione agevolata delle cartelle di Equitalia oggi Agenzia delle Entrate Riscossione si dà il via libera ad un nuovo condono fiscale valido erga omnes. È il fallimento di un sistema?

Rottamazione bis cartelle Equitalia: cosa cambia con la nuova legge?

La rottamazione delle cartelle Equitalia non è altro chela domanda di adesione agevolata DA1 Equitalia presentata dal contribuente per ottenere l’abbattimento sulle sanzioni e sugli interessi di mora della cartella Equitalia, sugli avvisi dell’Agenzia delle Entrate e su quelli emessi dall’INPS. Nella prima versione della definizione agevolata sono state ammessi tutte le domande per le cartelle esattoriali ricevute entro il 31 dicembre 2016 mentre con la Legge di Bilancio 2018 il Governo Gentiloni vuole introdurre una rottamazione bis per le 400.000 richieste che non sono andate a buon fine.

Agenzia delle Entrate riscossione, riapertura termini definizione agevolata

La riapertura dei termini per la rottamazione delle cartelle esattoriali da parte del nuovo ente che ha sostituito Equitalia era prevedibile perché la prima versione è stata un verso successo. Le adesioni al condono previsto dal D.l. 193/2016 consentono di incamerare le risorse previste nella manovra dello scorso anno e di rispettare i patti con Bruxelles. I contribuenti che non hanno usufruito del condono fiscale per diverse ragioni possono avere una seconda possibilità. Per gli esperti questa è la classica situazione del ‘gatto che si morde la coda’ in quanto il Governo continua a raschiare il fondo del barile a caccia di nuove risorse. I contribuenti che hanno pagato e che hanno rispettato le scadenze, a questo punto si sentiranno presi in giro.

Legge di Bilancio 2018: obbligatoria la fatturazione elettronica

Sicuramente tra le novità della Legge di Bilancio 2018 che desta maggiori preoccupazioni tra i contribuenti e la discussione sulla fatturazione elettronica obbligatoria per recuperare risorse dall’evasione fiscale dell’IVA. Come per la questione della rottamazione delle cartelle Equitalia, non è ben chiara la gestione dei flussi di dati. Ci sono molte perplessità sull’attuale funzionamento del portale dell’Agenzia delle Entrate, canale principale con cui vengono gestiti questi strumenti.

About Andrea Rizzoli