Home / Economia / Pensioni 2018 ultime news, opzioni e regole
Pensioni 2018 ultime news, opzioni e regole

Pensioni 2018 ultime news, opzioni e regole

Nel 2018 debuttano APe Social e APe volontario, inoltre secondo le ultime news aumenta l’età pensionabile delle donne. Facciamo un po’ di chiarezza sulle novità previdenziali

Aumento età pensionabile

Dal 1° gennaio 218 le donne possono andare in pensione a 66 anni e 7 mesi, l’età è stata equiparata a quella degli uomini. Lo stesso requisito è richiesto per le lavoratrici autonome e in gestione separata. Per quanto riguarda il prossimo scatto è rimandato al 2019 quando l’età pensionabile sarà per tutti di 67 anni con i cinque mesi in più di aspettativa di vita. Tuttavia è prevista un’eccezione per i lavoratori di quindici categorie di lavori gravosi.

Pensione anticipata e APE

Per la pensione anticipata le ultime news confermano che il requisito è inalterato e prevede 42 anni e 10 mesi per gli uomini, 41 anni e 10 mesi per le donne. Dal 2019 anche per la pensione anticipata scattano i cinque mesi in più quindi gli uomini potranno andare in pensione a 43 anni e 3 mesi, mentre le donne potranno ritirarsi dal lavoro dopo 42 anni e 3 mesi di contributi. Le novità del 2018 non finiscono qui perché la manovra 2017 aveva introdotto l’anticipo pensionistico a maggio ma non è partito nulla. I primi assegni APe sono attesi per gennaio (i termini per la presentazione della domanda sono scaduti il 30 novembre 2017 e l’INPS è alle prese con il riesame delle domande inviate entro il 15 luglio 2017).

L’APe social invece è riconosciuta a chi ha presentato la domanda fra il 15 luglio e il 30 novembre e ha maturato almeno 41 anni di contributi (uno versato prima dei 19 anni) e appartiene alla categoria dei disoccupati, caregiver, lavoratori con inabilità grave o addetti a mansioni gravose. Anche qui, si sono registrati gli stessi ritardi previsti per l’APe social. Chi matura i requisiti entro la fine del prossimo anno deve presentare domanda entro il 31 marzo 2018. Ricordiamo che i 5 mesi in più di adeguamento delle aspettative di vita si applicano nel 2019. Infine, per l’APe volontaria i tempi sono ancora più lunghi e vi invitiamo a seguire le ultime news per essere sempre aggiornati.

About Andrea Rizzoli