Home / Salute / Acqua minerale contaminata da batterio killer: i lotti interessati
acqua contaminata batterio killer Pseudomonas Aeruginosa

Acqua minerale contaminata da batterio killer: i lotti interessati

Il Ministero della Salute ha richiamato otto lotti di acqua minerale della ditta Curtolo Rionero e Blues per avvenuta contaminazione dal batterio Pseudomonas Aeruginosa, un batterio killer resistente agli antibiotici: cosa fare con i lotti richiamati di liquido infetto.

Allarme batterio killer nell’acqua in bottiglia: ritiro immediato

Il Ministero della Salute ha reso noto di aver predisposto il ritiro di alcuni lotti di acqua minerale effervescente naturale perché a rischio contaminazione da Pseudomonas Aeruginosa. Si tratta di un batterio che, come riporta l’ISS è, insieme a Staphilococcus Aureus ed Esterichia Coli considerato un batterio killer. Questo batterio, insieme agli altri citati, è ritenuto essere la causa di oltre la metà delle infezioni gravi e resistenti agli antibiotici che si registrano negli ospedali, quindi è considerato particolarmente pericoloso.

Acqua minerale contaminata, i lotti interessati dal richiamo ISS

Si tratta del marchio Acqua Effervescente Naturale Cutolo Rionero e Acqua Effervescente Naturale Blues. Sono vendute nelle confezioni da 6 bottiglie PET da 1,5 litri e in confezioni da 1 litro per 12 bottiglie PET. L’acqua minerale è stata prodotta dalla ditta: Fonte Cutolo Rionero in Vulture Srl con sede in Contrada Santa Maria degli Angeli, 85020 Atella (PZ) I lotti oggetto del richiamo sono: LR7248C; LR7249C; LR7250C; LR7251C; LR7252C; LR7253C. Le relative date di scadenza sono le seguenti: 05-09-2018; 06-09-2018; 07-09-2018; 08-09-2018; 09-09-2018; 10-09-2018; 11-09-2018; 12-09-2018. Chiunque avesse acquistato questi lotti di acqua è pregato di non berla assolutamente e riportarla al punto vendita per la sostituzione o la restituzione del denaro speso.

Cosa provoca l’infezione da Pseudomonas Aeruginosa

Secondo gli esperti, l’infezione da Pseudomonas Aeruginosa tipicamente si contrae in ospedale. Tuttavia, non sono rari i casi di contaminazione per contatto ambientale e la fonte di contagio è proprio l’acqua contaminata. Il batterio Pseudomonas Aeruginosa è Gram-negativo. Attecchisce maggiormente anziani e bambini, oltre a soggetti immunodepressi o con mucose e pelle compromesse da ferite o piaghe da decubito. Purtroppo, si è scoperto che è uno dei patogeni più resistenti agli antibiotici. L’infezione ha tre fasi specifiche: la prima, di attacco; la seconda, detta di colonizzazione e la terza l’infezione locale con successivo passaggio nel sangue, provocando la malattia.

Acqua minerale contaminata da batterio killer: sintomi da Pseudomonas Aeruginosa

Febbre, disidratazione, disturbi gastrointestinali, diarrea, emorragie e necrosi, ascessi, noduli sottocutanei e cianosi sono tutti sintomi da contaminazione di batterio Pseudomonas Aeruginosa. Le complicazioni date da questi patogeni possono sfociare in seri problemi respiratori e polmonite, disturbi del sistema nervoso centrale con meningiti e forti ascessi cerebrali, otiti, problemi oculari o alle ossa e articolazioni, enterite ed enterocolite. Non sono rari anche i problemi all’apparato urinario. Per questo il Ministero della Salute consiglia caldamente di non bere l’acqua contaminata e di riconsegnarla al punto vendita, dove verrà cambiata con un lotto senza batterio o verrà restituito l’ammontare del costo di vendita.

About Ilaria Ambrogi