Home / Salute / Vaccini e bufale: il professore Burioni svela le fake news
Fake news sui vaccini: Burioni smonta le bufale

Vaccini e bufale: il professore Burioni svela le fake news

Cercando la parola vaccini su Google i risultati di ricerca non possono filtrare le notizie bufala. Tanti gli approfondimenti sulle vaccinazioni che spesso non hanno alcun fondamento scientifico.

Bufale sui vaccini: è colpa di Facebook?

Su Facebook ci sono molti gruppi divertenti sulle mamme che si scambiano messaggi tramite Whastapp con gli screenshot delle varie conversazioni. Quando è iniziata la discussione sul tema delle vaccinazioni questi messaggi sono diventanti ancora più assurdi perché molte di loro hanno iniziato a credere di aver preso una ‘laurea in medicina’ all’università ‘della vita’. Il fenomeno dei movimenti no vax è nato dalla rete ma non possiamo dare la colpa alla tecnologia. Un secolo fa, quando i nostri uomini combattevano in guerra, per le famiglie si è presentato lo stesso problema sui vaccini. Si diceva che le vaccinazioni provocavano malattie e che facevano morire i bambini. All’epoca c’era molta ignoranza e i bambini morivano a causa di malattie che oggi sono state debellate proprio grazie ai vaccini come poliomielite e vaiolo e che rischiano di tornare in forme più aggressive e non studiate.

Il professore Burioni contro le fake news sui vaccini

La scienza ha fatto tantissimi progressi ma nonostante questo la gente tende a credere a tutto quello che gli viene detto contro i vaccini. Le fake news che circolano in rete sono tantissime e il professore Burioni, medico e ricercatore, in questi giorni ha deciso di fare chiarezza. La prima notizia bufala che ha smontato è quella secondo cui i vaccini causano l’autismo. Secondo l’esperto è come dire che la Terra è pianta. Diversi gli studi che confermano che non c’è relazione tra vaccini e autismo. Non ci sono nemmeno dati sull’amento dei casi di autismo.

I vaccini non indeboliscono le difese immunitarie dei bambini, al contrario le rafforzano. Chi non si vaccina contro il morbillo ha più probabilità di contrarre la malattia a causa di una prolungata sospensione delle difese. Un’altra bufala pericolosa sostiene che i bambini vaccinati sono infettivi. Inoltre non è vero si fanno troppi vaccini in Italia, negli altri paesi i genitori fanno le vaccinazioni secondo le stesse tempistiche e modalità che sono studiate per garantire sicurezza e protezione.

Effetti collaterali dei vaccini

Tra le accuse dei movimenti no vax ci sono anche i dubbi sugli effetti collaterali delle vaccinazioni. Il professore Burioni sostiene che i vaccini sono tra i farmaci più sicuri e che l’incidenza degli effetti collaterali è di un caso su un milione. Il sistema delle vaccinazioni non è un ‘regalo’ alle case farmaceutiche. Nel 2015 il fatturato è stato l’1,4% della spesa farmaceutica e costano di più i farmaci per curarsi dalle malattie che si contraggono perché non è stato somministrato il vaccino.

About Andrea Rizzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *