Home / Società / Dieta mediterranea e fecondazione in vitro: aumentano le possibilità di gravidanza
Fecondazione in vitro: maggiori successi con la dieta mediterranea

Dieta mediterranea e fecondazione in vitro: aumentano le possibilità di gravidanza

Rimanere incinta è sempre più difficile, soprattutto quando ci sono problemi fisiologici. Molte donne vorrebbero tanto affidarsi ai rimedi della nonna ma spesso sono costrette a ricorrere alla fecondazione in vitro. Il successo di questo trattamento aumenta se le donne seguono la dieta mediterranea.

Fecondazione assistita e dieta

Uno studio pubblicato su Human Reproduction, tra le principali riviste in tema di medicina riproduttiva, ha accertato che le donne che seguono la dieta mediterranea hanno maggiori probabilità di successo in caso di trattamento di fecondazione assistita. Le donne che nei sei mesi precedenti la fecondazione in vitro hanno introdotto nella loro alimentazione una quantità maggiore di verdure fresche, frutta, cereali integrali, legumi, pesce e olio d’oliva e hanno ridotto il consumo di carne rossa, hanno il 65-68% di probabilità di successo. Lo studio è stato condotto dall’Università Harokopio di Atene, e ha valutato la dieta di 244 donne tra 22 e 41 anni. Le partecipanti, quando iniziavano il primo trattamento di fecondazione, dovevano compilare un questionario di frequenza alimentare.

Qual è l’età migliore per rimanere incinta?

Tra le varie domande c’erano quelle che riguardavano il consumo di alcuni gruppi di cibo. Il punteggio MedDiet partiva da 0 e arrivava a 55, valori più alti indicavano un maggiore rispetto dei principi della dieta mediterranea. Le 79 donne con il punteggio più basso avevano tassi di gravidanza inferiori rispetto alle 86 dell’altro gruppo, con minori possibilità di riuscita della gravidanza. Inoltre le donne under 35 avevano dei punteggi extra che si traducevano in maggiori probabilità di dare alla luce un bambino. Questo perché i cambiamenti ormonali possono rendere inutili le influenze di altri fattori, tra cui la dieta. I ricercatori dell’università di Atene sono arrivati alla conclusione che gli stili di vita sono importanti per le donne e per gli uomini che vogliono avere un figlio. Lo studio precedente aveva come protagonisti proprio gli uomini il cui sperma era migliorato seguendo la dieta mediterranea.

About Andrea Rizzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *