Home / Tecnologia / PC Windows più lenti dopo aggiornamento dei processori
Microsoft, falle nel sistema: computer lenti dopo aggiornamento

PC Windows più lenti dopo aggiornamento dei processori

Microsoft ha rilasciato una patch di sicurezza per rimediare alla falle Meltdown e Spectre ma gli utenti che hanno aggiornato il sistema hanno avuto altri problemi. Il colosso di Redmond ha dovuto quindi sospendere gli aggiornamenti di sicurezza per tutti i processori AMD dopo le segnalazioni di PC lenti o che non si riavviavano più.

Reclami sul forum di supporto Microsoft

I clienti hanno preso d’assalto i forum di supporto Microsoft molto arrabbiati e l’azienda è intervenuta con una nota sul sito ufficiale comunicando la decisione. Dopo aver preso visione delle segnalazioni ricevute da parte dei clienti con dispositivi AMD che non si avviano più, Microsoft ha specificato che i chipset AMD non sono conformi per sviluppare le modifiche al sistema Windows e proteggerlo dalle vulnerabilità Spectre e Meltdown.

Microsoft ha bloccato gli aggiornamenti

L’azienda ha impedito ai computer che montano processori AMD di ricevere ulteriori aggiornamenti per evitare di compromettere irreparabilmente il funzionamento delle macchine. Microsoft e AMD stanno lavorando per risolvere il problema e a breve sarà rilasciato un aggiornamento. I clienti che hanno riscontrato dei rallentamenti o peggio ancora non possono avviare la macchina devono visitare il portale di supporto Microsoft. Questa decisione crea nuovi imbarazzi dopo gli scandali delle falle Meltdown e Spectre, in California, Oregon e Indiana sono già partite le class action per chiedere risarcimenti.

About Andrea Rizzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *