Home / Attualità / Anniversario Costituzione Italiana la firma il 27 dicembre 1947
Costituzione Italiana festeggia 70 anni: entrò in vigore il primo gennaio 1948

Anniversario Costituzione Italiana la firma il 27 dicembre 1947

Oggi è un giorno importante per la nostra nazione perché si festeggiano i 70 anni della Costituzione Italiana. L’allora capo di stato (provvisorio) Enrico De Nicola appose la sua firma il 27 dicembre 1947 e il testo entrò in vigore il 1° gennaio 1948.

Costituzione Italiana: anniversario 70 anni

Dopo ben diciotto mesi di lavoro, l’Assemblea Costituente terminò la scrittura delle leggi che compongono la nostra costituzione. L’Italia festeggia questo importante anniversario della firma del capo dello stato provvisorio, Enrico De Nicola. La costituzione era composta da 139 articoli e 18 disposizioni transitorie e finali. I protagonisti della scena politica dell’epoca erano i leader dei partiti antifascisti che abbiamo studiato sui libri di storia: Alcide De Gasperi, Palmiro Togliatti, Giuseppe Saragat, Bernardo Mattarella (il padre del Presidente della Repubblica), Concetto Marchesi e Pietro Calamandrei. Tra le protagoniste ci sono anche 21 donne che partecipavano per la prima volta alla vita politica del paese dopo le elezioni del 2 giugno 1946. L’ultimo dei 556 deputati che hanno lavorato alla costituzione è morto nel 2013: Emilio Colombo.

Carta Costituzionale Italiana: la più bella del mondo

Il comico e attore Roberto Benigni, ha definito la nostra costituzione “la più bella del mondo”. Senza farci prendere dallo spirito nazionalistico e con un piccolo bagaglio culturale sulle spalle, possiamo affermare che ha proprio ragione per questo oggi tutti ricordano l’anniversario della firma che è molto importante visto che sono 70 anni che la nostra Costituzione regola la vita dell’Italia. Oggi alla Presidenza del Consiglio ci saranno le celebrazioni ufficiali, e verrà presentato il Viaggio nella Costituzione di 12 tappe per avvicinare la Carta Costituzionale ai cittadini e rafforzare il senso di appartenenza. La prima a Milano lo scorso 11 settembre, città che più di tutte rappresenta la Resistenza, l’ultima a Reggio Emilia.

About Andrea Rizzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *