Home / Economia / Borse poco sensibili all’avvio della Brexit
borse europee dopo brexit

Borse poco sensibili all’avvio della Brexit

Oggi è un giorno storico in quanto intorno alle 12,30 l’Ambasciatore Britannico a Bruxelles ha consegnato al Presidente dell’UE la lettera che ieri sera la Premier inglese Theresa May ha firmato e dato in mano ad un funzionario che si è personalmente recato a Bruxelles per consegnarla nelle mani dell’Ambasciatore. In tale lettera è contenuto l’appello all’articolo 50 del Trattato di Lisbona con il quale prende ufficialmente il via l’iter per l’uscita della GB dall’UE.

In realtà le trattative inizieranno solo a giugno e saranno lunghe, si stima che non si concluderanno prima della fine del 2018. L’Ue ha già dichiarato che non è intenzione dell’Unione Europea dare un’impronta punitiva alle trattative ma che comunque dovrà essere salvaguardato il principio di vantaggio di essere membro dell’UE. In sostanza, la GB si può scordare di mantenere i privilegi di appartenenza al mercato Comune.

Nel frattempo le Borse Europee non hanno dato segno di sensibilità a questo avvenimento, tutte le Borse Europee sono in territorio leggermente positivo con Milano che dopo una mattinata positiva ha chiuso in terreno lievemente rosso e la stessa Londra che è risultata piatta. La Sterlina è in calo dello 0,3% sul dollaro e dello 0,11% sull’Euro.

About Redazione

Notizie scelte dalla Redazione di Italia24ore.it . Le ultime news in tempo reale scritte a più mani dai nostri redattori.