Home / Tecnologia / Come scegliere l’aspirapolvere?

Come scegliere l’aspirapolvere?

Il problema è sempre quello: ci sono così tanti aspirapolvere in commercio che scegliere il modello che più fa al caso proprio può diventare un’impresa decisamente ostica. Sono almeno quattro gli aspetti da tenere in considerazione prima di decretare quale sia il miglior aspirapolvere per le nostre esigenze: peso, accessori in dotazione, impatto ambientale e consumo energetico. Per quanto riguarda la prima caratteristica, sottovalutarne l’importanza sarebbe un errore fatidico: un aspirapolvere troppo pesante sarebbe inutilizzabile e fastidioso, oltre che difficile da trasportare da un piano all’altro della casa. Meglio optare per un modello leggero e maneggevole.

Rivestono un ruolo di primo piano ai fini della scelta gli accessori da montare sull’apparecchio per una pulizia che sia veramente impeccabile: accertatevi che disponga di scope per tappeti e rivestimenti di vario genere, di aspirabriciole e di bocchette destinate ad usi diversi. Per quanto riguarda l’impatto ambientale, meglio orientarsi su un modello che consumi tra i 1200 e i 1400 watt: pur fornendo ottime prestazioni sono infatti green ed ecologici, ovvero rispettosi della natura. È ancor più delicato il discorso legato al consumo energetico. In commercio ci sono aspirapolvere che consumano veramente troppo e che rischiano d’incidere notevolmente sul bilancio familiare. Accertatevi, dunque, che l’apparecchio dei vostri sogni sia classificato come appartenente alla classe energetica A.

Una volta stabilito se si preferisce acquistare un modello con o senza sacchetto, la strada sarà in discesa. Tra gli aspirapolvere attualmente più quotati c’è il Compact C2 Excellence della linea Ecoline di Miele che, quanto meno stando agli ultimi test, non avrebbe grossi difetti. Pesa 6 kg e consuma 800 watt, ha un raggio d’azione di 10 metri e fa parte della classe energetica A. È il top di gamma nella categoria degli apparecchi provvisti di sacchetto e il suo punteggio globale è davvero notevole. Chi l’ha testato sostiene che sia portentoso sui pavimenti duri ed efficace per contrastare la polvere, ma anche ottimo per rimuovere fibre e peli da terra. Pulisce bene i tappeti ed è così maneggevole da infilarsi anche nelle crepe. È, infine, un aspirapolvere perfetto per chi è allergico, perché trattiene efficacemente le microparticelle evitando che si disperdano nell’aria e causando, così, reazioni più o meno gravi.

È altrettanto efficiente, ma sprovvisto di sacchetto, il modello DC33 C PRO di Dyson. Ha una potenza dichiarata di 750 watt, un raggio d’azione di 10 metri, un peso di 7 kg ed è classificato come appartenente alla classe energetica A. Come l’apparecchio precedente dà risultati ottimali nella pulizia dei pavimenti duri, nell’aspirazione di polvere, peli e fibre e anche in quella di crepe e tappeti. Il solo aspetto negativo riscontrato dai tester riguarda la facilità d’uso dell’aspirapolvere, che ad un primo approccio risulta leggermente cervellotico.

About Redazione

Notizie scelte dalla Redazione di Italia24ore.it . Le ultime news in tempo reale scritte a più mani dai nostri redattori.